Giovedì, 21 Settembre 2017
Unitelsardegna Logo
Piattaforma didattica >>
 

ISRE - Presentazione dei progetti vincitori della settima edizione del concorso

Pubblicazione: 
Mercoledì, 24 Giugno, 2015 - 12:07

 

Venerdì 26 giugno, alle ore 20,00, nell’auditorium “Giovanni Lilliu” in via Mereu 56 a Nuoro, saranno proiettati i film Sinuaria di Roberto Carta e Ulysses di Andrea Lotta, vincitori della settima edizione del concorso AViSa, Antropologia Visuale in Sardegna, promosso dall’Istituto Superiore Regionale Etnografico. Antioco Floris, docente di Linguaggi del Cinema e della Televisione all’Università di Cagliari dialogherà con gli autori. La serata sarà introdotta dal saluto del Presidente dell’ISRE, Bruno Murgia.

 

I film

Sinuaria

Il cortometraggio (nella cinquina del Premio David di Donatello come miglior cortometraggio 2015) racconta la storia di Michele Murtas, un detenuto del carcere dell'Asinara il cui talento nel tagliare i capelli lo trasformerà nell'idolatrato parrucchiere delle mogli di guardie e funzionari dell’istituto. Nel momento in cui a Murtas verrà accordata la libertà vigilata, si scatenerà un gran scompiglio nella tranquilla vita dell’isola. Nel cast: Armando Comini, Maria Loi, Giovanni Carroni, Alessandra Leo, Antonella Puddu, Felice Montervino, Marta Proietti Orzella.

 

Ulysses

Ulysses è la semplice storia di un viaggio, un frammento di vita intenso, vissuto in equilibrio precario tra la vertigine di una caduta e l'attenzione a mettere un piede dietro l'altro. Il mare ti può far naufragare fino al punto di lasciarti solo ma riesce anche a cullarti e a mostrarti porti sicuri da cui poter ricominciare. Ulysses può essere la storia di ognuno di noi, è un percorso di vita intriso di difficoltà ed esperienze che permettono di diventare adulto. E' un viaggio fisico e metaforico attraverso il quale ci traghettano rispettivamente il nostro Ulisse (David) e la voce narrante (Francesco Origo). La fine del viaggio non sarà altro che una nuova partenza.

 

Gli autori

Roberto Carta, nato a Cagliari nel 1976, si è laureato al Dams di Bologna. Dal 2004 collabora con Arancia Film come aiuto regista per Il vento fa il suo giro (2004) e L'uomo che verrà (2009), vincitore del Festival Internazionale del Film di Roma 2009 e miglior film ai David di Donatello 2010.

Ẻ stato redattore per la trasmissione televisiva "Milonga Station" condotta da Carlo Lucarelli. 10 Puntate per Raitre. Attualmente collabora con la casa di produzione Gadoev.

Sinuariaè il suo primo cortometraggio da regista e sceneggiatore.

 

Andrea Lotta nasce a Cagliari il 5 giugno 1978. Dopo un periodo di formazione nel campo delle tecniche cinematografiche, dal 2004 inizia l’attività sul campo lavorando come operatore e montatore al documentario In viaggio per la musica di Marco Lutzu e Valentina Manconi (ISRE), assistente di produzione per il documentario I pittori catalani in Sardegna di Marco Antonio Pani.

Tra i lavori più importanti come montatore: "Roma Fiction Fest Backastage" di cui ha curato anche le riprese e premiato nel 2009 come miglior reportage del festival, Tajabone di Salvatore Mereu (2010 - Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia - Premio UK – Italy Creative Industries Award Best Innovative Budget), "Roma Fiction Fest: una fiction di successo" (2010- premiato come miglior reportage del festival),

Bella e dinniadi Antioco Floris (2011), Il Rosa Nudo di Giovanni Coda (2013 - Miglior Film al Social Justice Film Festival 2013 di Seattle), Due destini di Enrico Pau (2013),La vita adesso di Salvatore Mereu (2013),Tutte le storie di Piera di Peter Marcias (2013 - Nastro d'Argento 2014 miglior attore protagonista). La nostra quarantena di Peter Marcias (2015 - Evento speciale al Festival Internazionale di Pesaro), L'accabadora di Enrico Pau (2015).

Negli anni ha inoltre tenuto alcuni corsi di montaggio promossi dal CELCAM.

Come autore ha realizzato tre documentariMurrasarda, Ritorno a Zara e Ulysses, alcuni video promozionali e diversi spot per cinema e televisione.